Una rete per la rete delle Isole Slow

Col Crowdfunding di Chilometro Zerro si chiede un contributo per:

1) Creare gli strumenti telematici che permettano la connettività delle realtà locali, facilitino la trasmissione di buone pratiche, facilitino l’incontro tra domanda e offerta di servizi calibrati sulla fruizione sostenibile dei luoghi, incentivino e promuovano le produzioni locali (di beni e servizi) creando strumenti di supporto, permettano anche di accedere alla prenotazione di percorsi esperienziali.

2) Rendere a IMPATTO ZERO l’evento e la gestione degli strumenti telematici, procedendo alla compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla realizzazione e gestione dei medesimi, con interventi di riforestazione e/o realizzazione e gestione del verde urbano, o recupero paesaggistico di ambienti di forte valore storico, culturale e ambientale nelle comunità del circuito.

3) Sostenere lo sforzo logistico con particolare riferimento alla movimentazione delle Comunità in occasione degli incontri e sostenere la comunicazione e promozione dei contenuti ideali ed operativi della rete Isole Slow favorendone la diffusione nei circuiti del turismo di qualità, sostenibile e destagionalizzato.

Gli strumenti che saranno costruiti e per i quali, nel principio di massima trasparenza, si pubblicheranno i bilanci non solo economici, ma anche sociali e ambientali, serviranno da volano affinché si realizzino interventi e momenti di incontro in tutti i nodi della rete in maniera duratura.

Col vostro aiuto, non solo sosterrete le comunità locali nello sforzo concreto di salvaguardare quegli ambiti di estrema fragilità che sono le isole, contribuendo a preservare la biodiversità ambientale e culturale di quei luoghi, ma al tempo stesso garantirete una fruizione corretta e piena, a beneficio non solo di chi ci vive, ma di tutti: lo slogan sarà “uniti nelle differenze“.

Per rimanere sempre aggiornato con su ambiente, agricoltura, rinnovabili, bandi e finanziamenti iscriviti alla newsletter di EN.AM.CO.

About The Author