Superbatterie per la sovrapproduzione da Rinnovabili

Terna immagazzinerà l’eccesso della produzione elettrica siciliana e sarda per usare queste riserve in caso di necessità. Saranno realizzati sedici impianti di stoccaggio dove far confluire la sovrapproduzione energetica da fonti rinnovabili. Previsti investimenti per circa 1,5 miliardi di euro, di cui 700 milioni relativi a opere già realizzate.

Gli interventi programmati riguardano prevalentemente gli elettrodotti per rendere efficiente la rete, ridurre le congestioni e favorire lo sviluppo delle fonti rinnovabili, visto l’aumento della capacità produttiva da fonte eolica e fotovoltaica in questi ultimi anni.

Una programmazione specifica sul territorio che si inserisce in un quadro ben più ampio del ministero dello Sviluppo economico che guarda anche all’Europa e in particolare al cavidotto sottomarino Sicilia-Tunisia, scrive la Gazzetta del Sud. “L’obiettivo è garantire il costante equilibrio alla rete, anche a fronte della produzione non programmabile caratteristica dell’energia rinnovabile (eolico e fotovoltaico soprattutto) e favorendone di fatto la diffusione”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI EN.AM.CO. PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO:

CLICCA QUI

About The Author